Levania è un semestrale, diretto da Eugenio Lucrezi, che accoglie testi inediti di poeti italiani e stranieri, tavole di artisti contemporanei e recensioni. La redazione è composta da Eugenio Lucrezi, Paola Nasti, Enza Silvestrini, Marco De Gemmis, Marisa Papa Ruggero, Bruno Di Pietro, Enzo Rega ed Emmanuel Di Tommaso. Vi collaborano Carmine De Falco e Antonio Perrone.

Prima pubblicazione della collana CentodAutore: “Illegali vene” di Alfonso Lentini

L’Associazione Culturale EUREKA di Corato (Bari) esordisce come casa editrice. E propone “CentodAutore”, collana curata da Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi, con una formula rappresentativa ed esclusiva: 100 esemplari in piccolo formato, numerati, firmati e personalizzati da interventi diretti dell’autore con un suo segno distintivo di originalità che rende il libro un connubio unico di poesia e di arte.
La collana “CentodAutore” si inaugura con una raccolta poetica di Alfonso Lentini, “Illegali vene”.
Il libro, arricchito da una nota introduttiva di Eugenio Lucrezi, contiene poesie composte in tempi e contesti diversi, ma che – grazie all'attuale sistemazione – si trasformano in un'unica sequenza originale.

Leggi tutto...

100 Thousand Poets for a Change

Sabato 27 settembre 2014 ore 10,30-12,30 e 15 – 19 circa nella BIBLIOTECA CIVICA di VINOVO (TO) – Italy, incontro mondiale in contemporanea in decine di paesi del globo iniziato in USA da Michael Rothenberg da alcuni anni.

Prima Edizione a cura di Carla Bertola, Eliana Littarru e Alberto Vitacchio.
Obiettivo dell’evento è promuovere l’idea di cultura, pace, sostenibilità ed armonia globale attraverso la presenza
contemporanea di poeti che, in moltissimi luoghi del mondo, nello stesso giorno, diffondono poesia tramite letture ed azioni.
I materiali raccolti, foto, dichiarazioni etc, saranno poi fatti confluire al sito di 100 Thousand Poets for a Change.

Leggi tutto...

Noi Rebeldìa 2014.0.3

ALIBI DI CLASSE, testo collettivo anonimo

e a pensarci su mi hanno detto che al battesimo di una bimba le hanno poi fatto un regalo,

che era l’apertura di un libretto postale, che alla banca no, ma alla posta invece,

e che questo è un regalo serio in tempi di crisi, meglio di bracciali e collanina d’oro

con la faccia della Madonna, questo sì che è un regalo di classe, mi ha detto mia cugina,

mentre ci versava su duecento euro, che quando sarà grande potrà anche spenderli

 

il passato è torrearsa, disuguaglianze a valanga e

onde finanziarie anti va disequazioni abile aliante

squarci e debito radiale il presente è un alibi, orbitale

cyberwarrior di classe, “shock and awe” è il futuro

ottico i miserabili terrorizzae telescopa colpisce

 

da noi "tenere la destra" non è solo prescrizione 

stradale - una volta almeno la classe aveva classe 

(valore simbolico non solo valore oro) ora 

senza classe e con improntitudine baldanzosa

l'inviato liquidatore ne cancellò perfino lo spettro

Leggi tutto...

Pagina 11 di 13

Copyright Associazione Levania 2013 - All rights reserved.
Invia commenti e suggerimenti a:  levaniapoesia@ gmail.com