La Redazione

 

Direttore responsabile

Eugenio Lucrezi

 

Comitato di redazione

Marco De Gemmis, Paola Nasti, Marisa Papa Ruggiero, Enzo Rega, Enza Silvestrini, Emmanuel Di Tommaso  e Bruno Di Pietro.

Collaborano con Levania Carmine De Falco e Antonio Perrone.

 



Profili dei redattori

 

Marco De GemmisMarco De Gemmis è nato a Napoli e lì lavora al Museo Archeologico Nazionale, dove, per la Soprintendenza di Napoli e Pompei, ha la responsabilità dei settori della didattica e della comunicazione, nonché dell’organizzazione di iniziative culturali: cicli di conferenze, spettacoli, concerti, mostre d’arte contemporanea, letture di testi letterari. Numerose le pubblicazioni e le partecipazioni a convegni connesse con tali attività. Tra gli eventi da lui organizzati nel Museo, “Alter ego. Poeti al MANN” (2011), della quale è documento il recente, omonimo volumetto da lui curato con Ferdinando Tricarico (Arte’m, Napoli 2012), che raccoglie testi suoi e degli altri partecipanti.
Presente in diverse manifestazioni dedicate alla poesia e in alcune antologie tematiche, nel 2008 ha pubblicato per Bibliopolis Seconde singolari (cento poesie). Suoi versi più recenti sono nel V volume (2010) della rivista internazionale Italian Poetry Review.

 

Eugenio LucreziEugenio Lucrezi (Salerno 1952) è laureato in medicina. Musicista, è nel trio Serpente nero, vincitore nel 2010 del concorso nazionale per il blues d’autore del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.
Giornalista, ha scritto di arte (sul Diario della settimana, dal 2000 al 2007) e di libri su quotidiani, periodici e riviste. Ha pubblicato il romanzo Quel dì finiva in due, ed. Manni, Lecce, 2000, e i libri di poesia Arboraria, ed. Altri termini, Cuma, 1989, L’air, ed. Anterem, Verona, 2001, Freak & Boecklin, con postfazione di Stelio Maria Martini, ed. Morra, Napoli, 2006, e CantaCaruso:LenOnoSong, con un’archeopostfazione di Fiorenza Lipparini e un CD con musiche e voci di Marco Albertazzi & Serpente nero, ed. La finestra, Lavis, 2008, gli ultimi due insieme a Marzio Pieri.
È stato redattore della rivista internazionale di letteratura Altri termini, diretta da Franco Cavallo.
Il suo nuovo libro di poesia è Mimetiche, pubblicato con postfazione di Massimiliano Manganelli nella collana Megamicri, curata da Mariano Baino per l’editore Oedipus, Salerno-Milano, 2013.

 

Paola Nasti

 

Paola Nasti, napoletana, insegna filosofia in un liceo classico. Sue poesie e scritti sulla poesia sono in antologie, riviste, blog letterari, libri d’artista.

Marisa Papa Ruggiero. Scrittrice, artista verbo-visuale, (studi di formazione artistica compiuti a Milano)
inizia il suo percorso poetico alla fine degli anni 80 affiancandolo alla sua attività pittorica e didattica nei Licei statali nella città di Napoli dove vive. In poesia esordisce con Terra emersa (L’assedio della poesia) ed entra nella Redazione della Rivista di ricerca letteraria: Oltranza. Seguono, dal 1991 ad oggi i seguenti testi di poesia pubblicati con Ripostes, Guida, Manni, Puntoacapo, Ladolfi: Limite interdetto, 1993; Origine inversa, 1995; Campo giroscopico, 1998; Persephonia, con prefazione di Mario Lunetta, 2001; Passaggi di confine, 2011; Di volo e di lava, con prefazione di Giancarlo Pontiggia, 2013 e infine: Jochanaan del 2015. Tra i lavori in prosa: Le verità bugiarde, 2008, Edizioni del Laboratorio di Vittorio Avella, introdotto da Stelio M. Martini e alcuni libri d’artista, tra cui: Il passaggio dei segni Edizione Socrate; Ad hoc, Lagnes, France, 2003, ed altri. Suoi testi poetici sono stati rappresentati come eventi teatrali e letture sceniche dal gruppo di cultura teatrale L’ascolto e in siti archeologici (Napoli, Cuma, Bacoli, Siracusa). Partecipa con opere grafiche e collages a varie esposizioni nel territorio nazionale. Entra nel 1998 nella redazione di Risvolti – quaderni di linguaggi in movimento - e dà inizio alla sua attività critica. Una selezione di sue poesie è stata pubblicata sulla rivista “Poesia”. Le sono attribuiti diversi premi e segnalazioni di merito ed è stata tradotta in alcune lingue. Suoi testi poetici, critici e prose d’arte sono presenti in riviste italiane ed estere, in siti web, in blog letterari, oltre che in raccolte antologiche, tra le quali: Locus solus, Paradossi visuali, (Ed. Riccardi), Mundus, (Valtrend), Per voci e per immagini, (Spring), Poeti al Mann, (Ed art,m), I quaderni di Movimento Aperto, (Tufano), In forma di scritture. (Riccardi), Forme liquide (De comporre). E’ presente in riviste italiane ed estere, di cui ricordiamo almeno: Offerta speciale, Gradiva, Lettera internazionale, Hyria, Risvolti, L’area di Broca, Arte & carte, Caffè Michelangiolo, Poesia, in rassegne d’arte e in alcuni fogli del Patapart, dell’Istituto Patafisico Partenopeo sotto la direzione di Mario Persico. E’ tra i fondatori della rivista di poesia: Levania. Un suo lavoro poetico è attualmente in corso di stampa presso la casa editrice Passigli.

 

 

Enzo RegaEnzo Rega, nato a Genova nel 1958, ha lavorato per un decennio a Bergamo e ora vive tra Palma Campania (Napoli) e Siracusa. Laureatosi alla “Federico II” di Napoli con una tesi su “Heidegger interprete di Nietzsche”, si occupa di filosofia, letteratura e cinema. Insegna nel liceo del suo paese e collabora con l’Università di Salerno (già docente supervisore SISS al “Suor Orsola Benincasa” di Napoli). Redattore di “Levania”, “Gradiva” e “La Mosca di Milano”, scrive per “Poesia”, “L’Indice dei libri del mese”, “Italian Poetry Review”, “Poeti e Poesia”, “La clessidra”, “Capoverso”, “Oblio”, “Sinestesie”, “L’immaginazione”, “Riscontri”, “Secondo tempo”, “Quaderni di Cinemasud” .Le pubblicazioni in volume più recenti sono: Indice dei luoghi. Poesie da viaggio (e d’amore), Laceno-Mephite, Atripalda (Avellino), 2011, La coscienza dell’utopia. Vincenzio Russo, giacobino napoletano, l’arca e l’arco edizioni, Nola (Napoli), 2011, Derive mediterranee. Immagini letterarie da Napoli all’altra sponda, ivi, 2012. Ha recentemente tenuto una comunicazione all’Università autonoma di Madrid sul Don Chisciotte nel cinema italiano

 

 

Enza Silvestrini

Enza Silvestrini, vive e lavora a Napoli dove insegna presso il Liceo Artistico Statale. Ha pubblicato il romanzo Sulla soglia di piccole porte (lettura critica di Aldo Masullo, disegni di Michele Iodice) Iuppiter Editore, 2012 (prima edizione Graus 2008), la raccolta di poesie Partenze(prefazione di Marina Giaveri) Manni Editore (2009), con la quale ha vinto, nell’ottobre 2010, il Premio Poesia “San Vito al Tagliamento”, sezione Opera Prima, il racconto Lido Mappatella, libro d’artista in edizione limitata per Il Filo di Partenope (Napoli, 2012). È presente in diverse antologie poetiche. Ha promosso e animato molti reading di poesia e incontri di lettura. È attualmente responsabile per la Regione Campania del Pen Club Italia Onlus.

 

  

Emmanuel Di Tommaso è nato a Catanzaro nel 1987. Nel 2012 ottiene la laurea magistrale in Sviluppo e Cooperazione Internazionale all’Università di Napoli “l’Orientale”. Lavora nella cooperazione internazionale. Dal 2009 ha partecipato al Laboratorio di Poesia del Comitato di Napoli organizzato dalla Società Dante Alighieri e diretto da Enrico Fagnano. Dal 2010 ha partecipato al Laboratorio di analisi del testo poetico, diretto dal Professore Vincenzo Dolla presso l'Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Nel 2010 ha preso parte al festival nazionale Le isole si accendono, organizzato da Mimmo Grasso in Campania. Nel 2011 ha presentato i suoi lavori durante le performances Attraversamenti, Napoli-Kiev-Taskent, Mosca: andata e ritorno e il tributo a Giovanni Pascoli Meditate la Battaglia, curato da Raffaele Di Stasio e Roberto Ventre. I suoi lavori sono stati pubblicati sulla rivista Tracce, diretta da Pino Bertelli. Sue recensioni sono state pubblicate su Gradiva, la rivista internazionale di poesia diretta a New York da Luigi Fontanella. È uno degli autori delle due antologie de La Parola Abitata, Edizioni Laboratorio di Poesia del Comitato di Napoli, e della raccolta di poesia collettiva L’ora Zero, Edizioni CFR, del gruppo Noi Rebeldia. Finalista a diversi concorsi e premi, ha vinto il Concorso Nazionale di Poesia Città di Chiaramonte Gulfi 2011. Ha pubblicato due libri di poesie: Il luogo dei teschi, edito da La Parola Abitata nel 2013, e Sulla soglia boschiva, Edizioni Oèdipus, 2016.

 

 

Bruno Di Pietro (1954) vive e lavora a Napoli. 

Come poeta ha pubblicato:

“Colpa del mare” ( Oédipus, Salerno-Milano 2002);

“[SMS] e una quartina scostumata” (d’If,Napoli 2002);

“Futuri lillà” (d’If, Napoli,2003);

“Acque/dotti. Frammenti di Massimiano” (Bibliopolis,Napoli 2007);

“Della stessa sostanza del figlio” (Evaluna,Napoli 2008);

“Il fiore del Danubio” (Evaluna,Napoli 2010);

“Il merlo maschio” (I libri del merlo, Saviano 2011);

“minuscole” (IL LABORATORIO/Le edizioni, Nola 2016.

È presente nelle antologie:

Una piazza per la poesia (Il Portico,Napoli 2007);

Mundus.Poesia per un’etica del rifiuto (Valtrend, Napoli 2008);

Accenti (Soc. Dante Alighieri, Napoli 2010);

Alter ego. Poeti al MANN (Arte’m , Napoli 2012).

Errico Ruotolo, Opere (1961-2007) (Fondazione Morra,Napoli,2012).Ha inoltre pubblicato interventi poetici nella Rivista Patapart edita dall’Istituto Patafisico Partenopeo. È redattore della Rivista di poesia “Levania”. Ha fondato con Mimmo Grasso la Rivista di arte, scienza e letteratura “Calibano”. Ha fondato , insieme a Gabriele Frasca, Mariano Bàino e Nietta Caridei la Casa Editrice d’If. È stato socio della casa Editrice Cronopio.

____________________________________________________________________________________________

 


Profili dei collaboratori

 

Carmine De Falco vive e lavora tra Napoli e Pomigliano d'Arco. Ha pubblicato le raccolte di poesia Linkami l'immagine (Fara Editore), Loop Vernissage (in Specchio poetico – Fara Editore), Italian Day (Kolibris 2009), I Resistenti, scritta a quattro mani con Luca Ariano (edizioni d'If 2012). Ha vinto i concorsi Pubblica con noi 2005, Miosotìs 2012 ed è stato finalista del Premio Penna 2011.
Nel 2009 pubblica una selezione delle prime due raccolte e dell'inedita Napre nell'antologia Nella Borsa del Viandante e il trittico Variazioni in Pro/Testo (Fara Editore 2009). Altri testi sono pubblicati su blog e riviste e in antologie tra cui Vicino alle nubi sulla montagna crollata, (Campanotto 2008), in Attraverso la Città (Scuderi 2011) e in AlterEgo - Poeti al Mann, (Arte'm 2012). E' presidente dell'associazione culturale Componibile62.

 

Antonio Perrone (Napoli 1991) è laureato in lettere classiche e attualmente laureando in filologia moderna. Ha pubblicato nel tempo su diverse antologie (soprattutto con le case editrici Giulio Perrone e Limina Mentis), ed è un assiduo frequentatore di molte delle attività letterarie napoletane. Appassionato di linguistica storica, è fondatore del blog 'o napulitano, sui fenomeni e sugli sviluppi del dialetto natale. Nel 2016 ha pubblicato in settembre il volume poetico Curae (per la Limina Mentis editore).

Copyright Associazione Levania 2013 - All rights reserved.
Invia commenti e suggerimenti a:  levaniapoesia@ gmail.com